Atti Enermanagement 2015: towards energy productivity

Si è tenuta la sesta edizione di Enermanagement, che ha evidenziato come l’uso efficiente dell’energia possa essere una leva efficace per rinnovare il core business aziendale e rafforzare la competitività delle imprese. La FIRE, attraverso i suoi interventi, ha introdotto benefici, opportunità e trend di mercato.

Negli interventi della prima sessione Trinseo, Fiat Chrysler Automobiles e PM3 hanno presentato interessanti casi studio su come sia possibile coniugare l’innovazione nel core business con un uso intelligente delle risorse (energia, acqua, materiali, rifiuti), con effetti positivi sulla value proposition aziendale. L’efficienza energetica riduce infatti i costi (energia, CO2, O&M, polizze, scarti, etc.) e i rischi (approvvigionamento, produzione, etc.), consentendo in molti casi di migliorare anche il prodotto e servizio offerto. I leader di mercato già operano in questa ottica, ma la maggior parte delle imprese è indietro. Le politiche governative dovrebbero favorire la riduzione di questo gap.

Certiquality, Fedabo, Hera e DBA Progetti hanno mostrato nella seconda sessione come le diagnosi energetiche e i sistemi di gestione dell’energia possano aiutare le imprese nell’integrare energia e core business. Le diagnosi, in particolare, rappresentano il punto di partenza, mentre la ISO 50001, consentendo di coinvolgere il top management e le diverse funzioni aziendali, è il trait d’union verso l’energy management 2.0, in cui l’attenzione alle risorse pervade naturalmente ogni fase della produzione di beni e servizi, allargandosi al ciclo di vita degli stessi.

Interessanti novità tecnologiche e di approccio sono state illustrate nella terza sessione da Albasystem, Viessmann e SGS, che hanno parlato rispettivamente di un sistema di gestione efficiente dei sistemi di generazione elettrica e termica integrata con la gestione dei disturbi di rete, delle opzioni disponibili per la generazione di energia termica e di cogenerazione e dei criteri corretti di scelta e dimensionamento, e dell’applicazione del protocollo IPMVP ad un’impresa attiva nella rifinitura di pannelli di legno per la produzione di mobili.

La quarta sessione ha chiuso la giornata illustrando, grazie ai contributi di BIT, SUSI partners, Fidimprese e Mediocredito Italiano gli sviluppi sul fronte del finanziamento dei progetti di efficienza energetica. Agli strumenti tradizionali si stanno affiancando con efficacia il noleggio e il leasing operativo, l’acquisto di crediti collegati ai canoni versati a una ESCO dai clienti per la realizzazione e gestione di interventi di efficientamento energetico, la possibilità di finanziare le ESCO basandosi sulla capacità del progetto di generare flussi di cassa tramite i risparmi. La diffusione di competenze fra banche, ESCO e utenti finali sull’efficienza energetico consentirà nel breve periodo di sviluppare maggiormente i modelli di business richiesti dal mercato.

Sessione 1 – Produttività energetica per le imprese

La produttività energetica – Dario Di Santo, FIRE

Esempi e casi studio di come l’efficienza energetica possa migliorare la produttività delle imprese su tutto il ciclo di produzione.

Sessione 2 – Diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia

Diagnosi energetiche: oltre l’efficienza energetica – Daniele Forni, FIRE

Esempi e casi studio di diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia ISO 50001 e altre certificazioni energetiche.

Sessione 3 – Efficienza energetica e misura e verifica delle prestazioni

Misurare le prestazioni energetiche;  Concetti e opzioni per standardizzare la M&V IPMVP – Daniele Forni, FIRE

Esempi e casi studio collegati ai contratti a prestazioni garantite, alla gestione dei rapporti fra ESCO e utenti finali, alla generazione distribuita, ai facilitatori, alla misura e verifica dei risparmi, al protocollo IPMVP.

Sessione 4 – Finanza e mercato

Finanziare l’efficienza energetica – Dario Di Santo, FIRE

Finanziare l’efficienza energetica, nuove opzioni e casi di successo.

Pubblicato in Atti | Commenti disabilitati su Atti Enermanagement 2015: towards energy productivity

Perché Enermanagement è una conferenza da non perdere: la sessione sulle soluzioni per l’efficienza e la misura e verifica dei risparmi

Gli interventi disponibili per l’efficienza energetica sono numerosi: eliminare gli sprechi, utilizzo di tecnologie performanti, uso di fonti rinnovabili. Sebbene le soluzioni siano numerose, non si tratta esclusivamente di un problema tecnologico, ma anche di business model adottati. In molti casi l’efficienza energetica si presta ad essere offerta nell’ambito di servizi energetici e, tema in crescita, di contratti EPC a prestazioni garantite.

La terza sessione di Enermanagement comprenderà alcuni casi studio riferiti a soluzioni interessanti e innovative per l’efficienza energetica e la riduzione dei consumi, e approfondirà il tema della misura e verifica dei risparmi (M&V) tramite il protocollo IPMVP, fondamentale per i contratti EPC, per facilitare il finanziamento da parte di banche e fondi e ogniqualvolta si voglia disporre di strumenti riconosciuti e validi a livello internazionale per dimostrare la riduzione dei consumi collegata a singoli interventi di efficientamento energetico.

La sessione sarà dunque utile a tutti i soggetti interessati all’energy management, tanto lato domanda, quanto offerta.

Enermanagement non è un evento come gli altri che ormai si susseguono sul tema dell’efficienza energetica: la FIRE, che si occupa della tematica dal 1987, assicura contenuti all’avanguardia e spunti basati su ciò che fanno i market leader e sulla condivisione delle tendenze (un aspetto che la Federazione ha più volte saputo anticipare di qualche anno).

Pubblicato in Enermanagement 2015 si avvicina | Commenti disabilitati su Perché Enermanagement è una conferenza da non perdere: la sessione sulle soluzioni per l’efficienza e la misura e verifica dei risparmi

Perché Enermanagement è una conferenza da non perdere: la sessione sulle diagnosi energetiche e i sistemi di gestione dell’energia

L’obbligo di realizzazione delle diagnosi energetiche entro il 5 dicembra alle grandi imprese, imposto dalla direttiva sull’efficienza energetica alle grandi imprese, ha attirato l’attenzione degli operatori. Il recepimento italiano ha esteso l’obbligo anche alle imprese energivore, che usufruiscono di agevolazioni sugli oneri di sistema, e ha introdotto degli incentivi per le PMI interessate a implementare una diagnosi volontariamente. Le diagnosi possono essere svolte nell’ambito di un sistema di gestione dell’energia certificato ISO 50001, consentendo di ottenere numerosi benefici in termini di riduzione dei consumi e produttività energetica.

La seconda sessione di Enermanagement mostrerà strumenti ed esperienze in tema di diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia, oltre ad illustrare trend e suggerimenti legati all’evoluzione internazionale e all’applicazione dell’obbligo di legge.

La sessione sarà utile sia per le imprese e gli enti, per comprendere come sfruttare al meglio le diagnosi energetiche e i sistemi di gestione dell’energia, sia agli operatori dell’offerta (ESCO, utility, studi professionali, organismi di certificazione, etc.), per orientare le proprie attività nel futuro.

Enermanagement non è un evento come gli altri che ormai si susseguono sul tema dell’efficienza energetica: la FIRE, che si occupa della tematica dal 1987, assicura contenuti all’avanguardia e spunti basati su ciò che fanno i market leader e sulla condivisione delle tendenze (un aspetto che la Federazione ha più volte saputo anticipare di qualche anno).

Pubblicato in Enermanagement 2015 si avvicina | Commenti disabilitati su Perché Enermanagement è una conferenza da non perdere: la sessione sulle diagnosi energetiche e i sistemi di gestione dell’energia

Perché Enermanagement è una conferenza da non perdere: la sessione sulla produttività energetica

La FIRE da qualche anno sta stimolando gli energy manager e gli altri operatori di settore (ESCO, utility, studi professionali, etc.) a portare avanti un approccio olistico al tema della gestione delle risorse. La ormai nota figura dei benefici multipli dell’efficienza energetica della IEA apre le porte all’energy management 2.0, in cui l’energia diventa una leva di competitività e rafforzamento del core business dell’impresa, non più solo un risparmio in bolletta.

benefici multipli efficienza
La prima sessione di Enermanagement mostrerà strumenti ed esperienze disponibili per far evolvere sia il ruolo dell’energy manager, sia l’offerta di servizi energetici. Un’opportunità per supportare la crescita delle nostre imprese e per sfruttare al meglio, nel prossimo futuro, le indicazioni raccolte attraverso le diagnosi energetiche svolte quest’anno.
La sessione sarà comunque utile anche per chi si è appena accostato al tema dell’energy management, in quanto gli esempi proposti dai relatori forniranno spunti validi per molte imprese.

Enermanagement non è un evento come gli altri che ormai si susseguono sul tema dell’efficienza energetica: la FIRE, che si occupa della tematica dal 1987, assicura contenuti all’avanguardia e spunti basati su ciò che fanno i market leader e sulla condivisione delle tendenze (un aspetto che la Federazione ha più volte saputo anticipare di qualche anno).

Pubblicato in Enermanagement 2015 si avvicina | Commenti disabilitati su Perché Enermanagement è una conferenza da non perdere: la sessione sulla produttività energetica

Chi siamo

La Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia – FIRE – è un’associazione tecnico-scientifica indipendente e senza finalità di lucro, fondata nel 1987, il cui scopo è promuovere l’uso efficiente dell’energia, supportando attraverso le attività istituzionali e servizi erogati chi opera nel settore e promuovendo un’evoluzione positiva del quadro legislativo e regolatorio.

La FIRE gestisce dal 1992, su incarico a titolo non oneroso del Ministero dello Sviluppo Economico, la rete degli energy manager individuati ai sensi della Legge 10/91, recependone le nomine e promuovendone il ruolo attraverso varie iniziative.

La compagine associativa è uno dei punti di forza della Federazione, in quanto coinvolge esponenti di tutta la filiera dell’energia, dai produttori di vettori e tecnologie, alle società di servizi e ingegneria, dagli energy manager agli utenti finali di media e grande dimensione. Per conoscerci meglio la invito a consultare il nostro portale web al link

www.fire-italia.org

Pubblicato in L'evento | Commenti disabilitati su Chi siamo

Atti di Enermanagement 2014: efficienza in, inside and out

Grande successo per la quinta edizione della Conferenza FIRE “Enermanagement 2014: efficienza in, inside and out”, che si è tenuta il 4 dicembre a Milano presso il Centro Congressi Palazzo delle Stelline. Quest’anno il filo conduttore dell’evento è stato l’evidenziare come gli interventi di efficienza energetica, oltre a portare benefici energetici, portino benefici non energetici che valorizzati economicamente pesano più di quelli direttamente collegati al risparmio di kWh, come ad esempio quelli ambientali riducendo le emissioni, i rifiuti e migliorando le condizioni ambientali.

IMG_9030

Pubblico in sala

Di seguito gli atti della Conferenza liberamente scaricabili.

L’uso efficiente delle risorse – Dario Di Santo, FIRE

Sessione 1 – Legislazione e mercato

L’applicazione della direttiva sull’efficienza energetica – Enrico Bonacci, MiSE

Efficienza energetica nei mercati dell’elettricità e del gas – Marco De Min, AEEGSI

L’evoluzione della normativa tecnica – Antonio Panvini, CTI

Il contratto tipo per le performance garantite – Gaetano Fasano, ENEA

Sessione 2 – Efficienza nell’approvvigionamento

L’efficienza negli acquisti (materie prime e dispositivi) – Daniele Forni, FIRE

Il mondo dell’efficienza energetica e l’impatto dei TEE nelle grandi imprese – Dario Ionni, Consul System

L’Energia come Asset. La gestione consapevole del rischio – Pierluigi Torrone,  Schneider Electric

efficiencycloud network virtuale, business reale – Pietro Valaguzza, efficiencycloud by ICASCO

Sessione 3 – Energy inside: oltre l’energy management

Efficienza Energetica Industriale & Core Business – Enrico Cagno, Dipartimento di Ingegneria Gestionale Politecnico di Milano

Audit energetici per i punti vendita carburante di ENI – Luigi Gitto, DBA Progetti e Luciano Trigila, ENI

Efficienza energetica: fra il dire e il fare c’è di mezzo … il metodo – Vittorio Bellicini, Fedabo

Viessmann: PES a 360° – Marco Rossi, Viessmann

Soluzioni innovative per l’illuminazione industriale – Aldo Bigatti, Gewiss

La gestione delle opportunità di risparmio tramite EPC nel settore industriale – Stefano Petrucci, Yousave

Sessione 4 – Energy out: prodotti smart and green

Prodotti verdi e efficienti per la competitività – Grazia Barberio, ENEA

Lo standard ISO 50001 e gli strumenti per la sostenibilità: opportunità e benefici – Matteo Locati, Certiquality

La carbon footprint nell’esperienza di Italcementi – Emilio Fortuna, Italcementi

La sostenibilità come valore di trasformazione dell’energia: i casi Carlsberg e Polieco – Elena Cervasio, LRQA

Pubblicato in Atti edizioni precedenti Enermanagement | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Atti di Enermanagement 2014: efficienza in, inside and out

Atti di Enermanagement 2013: strumenti, soluzioni, business models

Energy management 2013. Il convegno ha fatto il punto della situazione sulle azioni piu importanti da adottare per rendere operativo l’energy management. Scarica gli atti dell’evento.

Pubblicato in Atti edizioni precedenti Enermanagement | Commenti disabilitati su Atti di Enermanagement 2013: strumenti, soluzioni, business models

Diventa sponsor

Pacchetti di Sponsorizzazione

Gold sponsor – euro 5.000

  • SPEECH
  • DESK (tavolo, sedie)
  • Pagina pubblicitaria sul programma di sala
  • Logo su newsletter quindicinale FIRE, sito dedicato all’evento, poster e manifesti on site
  • Pubblicità su tre numeri della newsletter quindicinale FIRE (entro nove mesi dalla data dell’evento)
  • Visibilità nell’ambito della promozione dell’evento attraverso le attività di FIRE (newsletter quindicinale, fiere, seminari e corsi ENEA/FIRE)
  • Mailing list partecipanti all’evento che forniscono il consenso
  • N. 1 publiredazionale sulla rivista trimestrale Gestione Energia (fornito dal cliente)
  • Esposizione di 1 vela autoportante (fornita dal cliente)

Silver sponsor – euro 3.500

  • SPEECH
  • Logo su poster e manifesti on site
  • Logo su newsletter quindicinale FIRE, sito dedicato all’evento, poster e manifesti on site
  • Pubblicità su due numeri della newsletter quindicinale FIRE (entro sei mesi dalla data dell’evento)
  • Visibilità nell’ambito della promozione dell’evento attraverso le attività di FIRE (newsletter quindicinale, fiere, seminari e corsi ENEA/FIRE)

Sponsorizzazioni speciali

  • Welcome coffee – 2.500
  • Lunch – 7.000

  • Inserto in Borsa Congressuale (Depliant o Gadget) – 1.000
  • Cordino porta badge (fornito dal cliente) – 2.000

  • Esposizione vela autoportante (fornita dal cliente) – 800

I pacchetti indicati sono quelli base. Altre opzioni possono essere messe a disposizione per venire incontro alle esigenze dei soggetti interessati. È inoltre possibile discutere pacchetti comprensivi di altri eventi organizzati da FIRE.

Per informazioni contattare:

Cettina Siracusa • Pubblicità e Comunicazione


Cell. 347 33.89.298 – c.siracusa@gestioneenergia.com

Scarica la scheda sponsor

Pubblicato in L'evento | Commenti disabilitati su Diventa sponsor